Carte di Raffaele Ciasca

Carte di Raffaele Ciasca

Raffaele Ciasca Libero docente in storia moderna, storico meridionalista, senatore durante la prima e la seconda legislatura, presidente dell’Istituto storico italiano per l’età moderna e contemporanea. Indirizzò i suoi studi e le sue ricerche dapprima verso le trasformazioni sociali ed economiche in atto dopo la prima guerra mondiale, tra le quali la questione della proprietà terriera ed i problemi connessi al latifondo. Si interessò poi alla storia economica medioevale e ottocentesca, alla politica internazionale degli stati preunitari, alla storia coloniale d’Italia. Collaborò con l’”Unità” di Salvemini, e a varie altre riviste e giornali quali il “Lavoro” di Genova, il “Telegrafo” di Livorno, “Risorgimento liberale” e “L’Italia liberale”.

Il fondo è stato riordinato e inventariato tra il 2008 e il 2009, nell’ambito del progetto Archivi on line finanziato dal Senato della Repubblica italiana e sono stati digitalizzati i documenti relativi alla attività parlamentare che sono consultabili sul sito del Senato.

ANIMI

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000