Gli Archivi

Gli Archivi

Il patrimonio documentario custodito nella sede dell'Associazione, è per la quasi totalità attinente alla storia civile e politica, alla cultura, ad alcuni momenti e figure di primo piano della storia del Novecento. Il nucleo centrale è costituito dall'Archivio Storico, che documenta, fin dagli esordi, l'imponente attività umanitaria e culturale svolta dall'Associazione.

Complementare al fondo storico è l'Archivio di Umberto Zanotti Bianco, con il ricchissimo epistolario e le più significative unità tematiche in esso rintracciabili: dalle condizioni delle nazionalità oppresse, alla questione meridionale, al modernismo, alla questione sociale, all'antifascismo, all'attività parlamentare. Per gli anni del secondo dopoguerra l'archivio documenta l'opera di Umberto Zanotti Bianco a favore della Croce rossa e il suo attivo interesse per la salvaguardia dei monumenti e del paesaggio italiano che portò alla costituzione nel 1944 dell'Associazione nazionale per il restauro dei monumenti danneggiati dalla guerra e in seguito di Italia Nostra.

L'Associazione conserva anche un imponente patrimonio di immagini a testimonianza delle opere realizzate dall'Associazione stessa, nonché delle condizioni di vita, del folklore, dei beni archeologici, artistici ed architettonici del Mezzogiorno dai primi del Novecento agli anni Sessanta.

L'Associazione conserva inoltre le carte di Giuseppe Isnardi, che dell'ANIMI impostò e diresse l'attività scolastica, l'archivio di Manlio Rossi Doria, l'archivio personale di Andrea Caffi, l'archivio personale di Raffaele Ciasca, l'archivio dell'Associazione nazionale per il restauro dei monumenti danneggiati dalla guerra e quello della rivista «La Ronda». Si conservano, anche, il carteggio, parte in copia, di Giustino Fortunato e le carte di Leopoldo Franchetti.

L'ANIMI aderisce al progetto Archivi on-line, promosso e finanziato dal Senato della Repubblica, che ha l'obiettivo di creare un unico archivio virtuale dei fondi di personalità politiche, partiti e gruppi parlamentari ove consultare gli inventari ed i documenti digitalizzati. Sono già consultabili in rete i fondi personali di Umberto Zanotti Bianco, Manlio Rossi-Doria, Giustino Fortunato e Raffaele Ciasca.

Tra il 2005 e il 2007, continuando l'opera di valorizzazione degli archivi dell'ANIMI, è stato completato un progetto volto a migliorare la fruizione del materiale da parte degli utenti. Gli interventi eseguiti ampliano la possibilità di consultare in rete la base dati degli archivi, sia recuperando le informazioni sui documenti che visualizzando le fotografie contenute nei fondi interessati: gli archivi personali Caffi, Isnardi, Zanotti Bianco, l'archivio storico ANIMI, l'archivio dell'Associazione nazionale per il restauro dei monumenti danneggiati dalla guerra.

Il Progetto è stato cofinanziato dalla Fondazione Cariplo.

ANIMI

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000