La necessità di maggiore sinergia tra l’archeologia e le scienze della terra: una questione di metodo / Ugo Chiocchini, con la collaborazione di Giovanni Savarese (4.XII.2013)

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

1910-2010 centenario ANIMI

Società Magna Grecia
Atti e memorie
Progetto Appia antica
Approfondimenti

Approfondimenti SMG

Rubrica a cura di Fabrizio Vistoli

La necessità di maggiore sinergia tra l’archeologia e le scienze della terra: una questione di metodo / Ugo Chiocchini, con la collaborazione di Giovanni Savarese (4.XII.2013)

Le tecniche di indagine dell’Archeologia, sviluppate mediante lo scavo stratigrafico, il riconoscimento e la datazione delle strutture architettoniche e dei manufatti e per mezzo della morfologia dei siti oggetto di studio, sono necessariamente collegate alle Scienze della Terra tramite il contributo fornito da stratigrafia, paleontologia, geomorfologia, mineralogia, petrografia, geofisica e vulcanologia. Quattro esempi di indagini archeologiche su alcuni siti di Roma, condotte con scarso apporto delle Scienze della Terra, suggeriscono che è necessario incrementare la sinergia tra queste ultime e l’Archeologia, allo scopo di ottenere una più corretta interpretazione globale dei siti con resti di civiltà e culture antiche.

ALLEGATI
La necessità di maggiore sinergia tra l’archeologia e le scienze della terra: una questione di metodo

ANIMI

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000