Mercoledì, 6 febbraio 2019, alle ore 15.00, presso la Sala

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

Approfondimenti ANIMI

Ricerche, Riflessioni e Notizie
Eventi e Iniziative
Centenario Leopoldo Franchetti

EVENTO del 06 Febbraio 2019

Mercoledì, 6 febbraio 2019, alle ore 15.00, presso la Sala

Presentazione delle attività della Società Magna Grecia, fondata nel 1920 da Umberto Zanotti Bianco e Paolo Orsi

Verso il Centenario. Passato, presente e futuro dell’impegno meridionalistico e archeologico della Società Magna GreciaMercoledì, 6 febbraio 2019, alle ore 15.00, presso la Sala "Scienze morali" dell’Accademia Nazionale dei Lincei (Palazzo Corsini - Via della Lungara n. 10 - Roma), si terrà la "Segnatura":

Verso il Centenario. Passato, presente e futuro dell’impegno meridionalistico e archeologico della Società Magna Grecia

Comitato Ordinatore E.A. Arslan; P.G. Guzzo; F. Zevi

PROGRAMMA

15.00 - Roberto ANTONELLI, Saluto della Presidenza dell’Accademia
15.15 - Gerardo BIANCO, Saluto della Presidenza della Società Magna Grecia

Presiede: Fausto ZEVI

15.30 - Ermanno A. ARSLAN, “Accademia Nazionale dei Lincei e Società Magna Grecia (1919-2019): un lungo percorso coordinato e complementare”
15.50 - Adriano LA REGINA, “La Società Magna Grecia e l’archeologia meridionale: figure e temi”
16.10 - Giovanna GRECO, “L’attualità dell’impegno di Umberto Zanotti Bianco, tra archeologia e tutela”
16.30 - Mario MAZZA, “Ricerca storica e impegno meridionalistico: da Umberto Zanotti Bianco a Giovanni Pugliese Carratelli”
16.50 - Gianfranco MADDOLI, “Proposte e iniziative recenti della Società Magna Grecia”

Discussione

_______________________________________________________________________________________________________________

PRESENTAZIONE

Fondata nel 1920 dal filantropo anglo-piemontese Umberto Zanotti Bianco, su ispirazione di Paolo Orsi, «con lo scopo di raccogliere fondi per la promozione di studi e scavi archeologici che contemplassero soprattutto la civiltà delle colonie greche e delle genti indigene nell’Italia meridionale», la Società Magna Grecia ha rivestito un ruolo fondamentale nel quadro della storia dell’archeologia italiana tra le due guerre mondiali e oltre. Sciolto dal Fascismo, rifondato nel 1949 sotto gli auspici di Giulio Emanuele Rizzo e di Paola Zancani Montuoro, il Sodalizio, braccio archeologico dell’ANIMI (Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia), è stato di recente riorganizzato sotto il profilo scientifico per aprirsi al terzo millennio con rinnovate energie, ma sempre nel solco di una tradizione – anche editoriale – quasi centenaria. Pur dissimile nella pratica da quello dei tempi pionieristici, infatti, l’operato odierno della Società si configura soprattutto come culturale in senso lato, esercitato però sempre nella consapevolezza che impegnarsi nella riscoperta delle radici di antiche culture, significa contribuire, senza mezzi termini, alla maturazione di una solida coscienza civica nelle popolazioni che di quelle culture sono legittime eredi.


LE «SEGNATURE»

Curate dai Soci Lincei, le «Segnature» del mercoledì comprendono conferenze, giornate di studio o brevi convegni concepiti secondo un ampio spettro tematico, anche con la partecipazione di studiosi esterni all’Accademia. Si tratta di un’iniziativa volta a favorire la più ampia diffusione delle molteplici attività dell’Accademia.
Nel loro esprimere carattere di universalità, le «Segnature» mantengono però il tratto distintivo di un apporto compiuto e ben definito nel campo delle conoscenze; per tale motivo si è pensato di intitolarle prendendo spunto dalla dicitura latina medievale signatura, che nell’antica stesura dei manoscritti spesso denotava la “firma” o “sottoscrizione” apposta dal redattore alla fine del testo trascritto. Il termine trovò presto applicazione in bibliologia ad indicare l’insieme dapprima delle lettere e in seguito dei numeri usati per marcare, nei libri a stampa, il progressivo succedersi dei fogli e dei fascicoli in modo da poter legare il volume nel giusto ordine. Nella odierna accezione lincea ciò si traduce in una sequenza di iniziative caratterizzate dalla unità nella molteplicità di metodi e di temi.


MEDIA GALLERY

I presidenti Roberto Antonelli e Gerardo Bianco

ALLEGATI
Verso il Centenario. Passato, presente e futuro dell’impegno meridionalistico e archeologico della Società Magna Grecia

   

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida agli enti di ricerca e promozione culturale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL’UNIVERSITÀ"
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il suo 5x1000.