Il sistema idraulico romano di Frigento, Campania, Italia Meridionale / Ugo Chiocchini e Celestino Grassi

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

Comitato Direttivo
La Storia
Atti e memorie
Progetto Appia antica
Approfondimenti

Approfondimenti SMG

Rubrica a cura di Fabrizio Vistoli

Il sistema idraulico romano di Frigento, Campania, Italia Meridionale / Ugo Chiocchini e Celestino Grassi

Il sistema idraulico romano di Frigento, Campania, Italia Meridionale / Ugo Chiocchini e Celestino GrassiLa necessità di fornire acqua all’insediamento dell’attuale Frigento a quota 910 m s.l.m. e alla strada che collegava la moderna Mirabella Eclano a Conza della Campania è stata risolta dai Romani con la costruzione di un sistema idraulico di immagazzinamento, costituito da alcune cisterne scavate nel Flysch galestrino del Cretacico con grado di permeabilità relativa estremamente basso, posto sotto un livello superficiale di suolo sabbioso spesso fino a 5 m con grado medio di permeabilità relativa. L’ordine di grandezza del volume di acqua che il suolo avrebbe potuto assorbire in un anno sulla superficie di circa 26.000 m2 relativa all’isoipsa 900 m s.l.m. è compreso tra 5798 e 6256 m3. Questi valori sono considerati minimi perché si dovrebbe aggiungere la quantità di acqua derivante dalla fusione della neve, che però non è al momento possibile calcolare per la mancanza di dati statistici specifici. Pertanto l’acqua si accumulava sul fondo delle cisterne formando la riserva idrica disponibile tutto l’anno. Ugo Chiocchini - Celestino Grassi, Il sistema idraulico romano di Frigento, Campania, Italia Meridionale, in «Italian Journal of Engineering Geology and Environment», 1 (2015), pp. 61-73.

ALLEGATI
THE ROMAN HYDRAULIC SYSTEM OF FRIGENTO

   

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida agli enti di ricerca e promozione culturale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL’UNIVERSITÀ"
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il suo 5x1000.