Le Pubblicazioni - approfondimenti

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

1910-2010 centenario ANIMI

Le Pubblicazioni
I Periodici

Collezione di Studi Meridionali

TORNA ALLE PUBBLICAZIONI

Storia dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno (1950-1993)

Salvatore Cafiero

Questo libro costituisce il primo tentativo di ricostruzione storica di quasi mezzo secolo di intervento pubblico straordinario nel Mezzogiorno a partire dall'idea iniziale, nata già negli anni della ricostruzione postbellica, nella mente dei negoziatori di una linea di credito della Banca Mondiale all'Italia. Quell'idea era che la realizzazione di un vasto e organico programma pluriennale di intervento dello Stato per lo sviluppo di un'area delle dimensioni del Mezzogiorno, finanziato da una banca internazionale interessata ad avere un unico interlocutore non politico e non burocratico per il controllo sulla destinazione dei prestiti, dovesse essere affidata a un ente dotato di larga autonomia e responsabilità. A quest'idea si ispirò Menichella nel formulare, per incarico di De Gasperi, il primo schema del disegno di legge istitutivo della Cassa per il Mezzogiorno. Nel libro sono ripercorse criticamente le vicende economiche e politico-istituzionali attraverso le quali il progetto, formulato originariamente al di fuori del mondo politico, subì ad opera di questo profonde modifiche che, se ampliarono enormemente le competenze della Cassa fino ad includervi l'erogazione di incentivi alle imprese e la realizzazione di piccole opere di interesse esclusivamente locale, ne ridussero anche fortemente l'autonomia a vantaggio delle istituzioni di governo. Queste travalicarono i compiti proprio di direttiva e di controllo per assumere compiti di vera e propria decisione sulle singole destinazioni della spesa. Alla fine la Cassa si rivelò strumento tecnico non solo inadatto alla nuova missione di sviluppo che un Mezzogiorno profondamente mutato rispetto al 1950 nelle sue strutture economiche avrebbe richiesto, ma anche incompatibile con la prassi di una democrazia parlamentare dominata da partiti e correnti per le quali l'acquisizione del consenso e l'esercizio del potere sembravano aver perso il loro ruolo strumentale per la realizzazione di progetti politici di vasto respiro.

TORNA ALLE PUBBLICAZIONI

ANIMI

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000