Le Pubblicazioni - approfondimenti

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

1910-2010 centenario ANIMI

Le Pubblicazioni
I Periodici

Collezione di Studi Meridionali

TORNA ALLE PUBBLICAZIONI

Per una storia dell'Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia (1910-2000).
I Presidenti

Giovanni Carano-Donvito - a cura di Massimo Paradiso, Lacaita, Manduria, 2003

Pasquale Villari, Leopoldo Franchetti, Giustino Fortunato, Luigi Einaudi, Benedetto Croce, Ferdinando Nunziante, Ettore Rusconi, Giovanni Gentile, Ivanoe Bonomi, Umberto Zanotti-Bianco, Leonardo Alberini, Tommaso Gallarati Scotti, Manlio Rossi-Doria, Michele Cifarelli: furono questi i Presidenti che dal 1910, anno della sua fondazione, guidarono ininterrottamente l'Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia (A.N.I.M.I) nella sua azione volta a migliorare le condizioni delle regioni meridionali attraverso una serie di iniziative di carattere filantropico, umanitario, economico, sanitario e culturale sviluppate lungo l'arco di quasi un secolo grazie all'apporto di aiuti giunti da ogni parte d'Italia e dall'estero.
Storia non molto nota, quella dell'A.N.I.M.I. Eppure sino alla costituzione della Cassa per il mezzogiorno e all'avvio dell'intervento straordinario essa costituì l'unica forza organizzata a favore delle province meridionali. Intervenne in svariati campi, fondando centinaia di asili infantili e giungendo negli anni Venti, nella lotta contro l'analfabetismo, a gestire quasi duemila scuole. Promosse attraverso la Società Magna Grecia campagne di scavi e studi archeologici che hanno prodotto risultati di valore culturale e scientifico di prima grandezza. Anche nel dopoguerra, una volta avviato l'intervento straordinario, ha continuato ad impegnarsi nella promozione della cultura meridionale e meridionalistica, partecipando energicamente al dibattito sui nuovi termini della questione meridionale a ai processi formativi delle nuove classi dirigenti del Mezzogiorno, chiamate a raccogliere una pesante eredità di nodi non sciolti.
Nel segno degli interessi del Mezzogiorno riuscì a mobilitare le forze più svariate per provenienza sociale e credo ideologico-politico. A novant'anni dalla sua Fondazione si sono voluti ricordare, attraverso i profili dei suoi Presidenti, i passaggi fondamentali di una storia gloriosa e più che mai attuale.

TORNA ALLE PUBBLICAZIONI

ANIMI

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida alle organizzazione di promozione sociale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale..."
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000