Centoventi anni dopo. Memoria e attualità di Carlo Levi, Convegno nazionale di Studi per i 120 anni dalla nascita di Carlo Levi

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

Approfondimenti ANIMI

Ricerche, Riflessioni e Notizie
Eventi e Iniziative
Centenario Leopoldo Franchetti
Centenario Sidney Sonnino

EVENTO del 10 Novembre 2022

Centoventi anni dopo. Memoria e attualità di Carlo Levi, Convegno nazionale di Studi per i 120 anni dalla nascita di Carlo Levi

Il 10 e 11 novembre 2022, il presidente dell’ANIMI, prof. Giampaolo D’Andrea, parteciperà al Convegno nazionale di Studi: "Centoventi anni dopo. Memoria e attualità di Carlo Levi"

Centoventi anni dopo. Memoria e attualità di Carlo Levi, Convegno nazionale di Studi per i 120 anni dalla nascita di Carlo LeviCentoventi anni dopo. Memoria e attualità di Carlo Levi

Il convegno, che rientra nelle attività promosse dall’Università degli Studi della Basilicata per il Quarantennale della sua fondazione, si pone l’obiettivo di tornare a riflettere, a centoventi anni dalla nascita di Carlo Levi, sulle diverse sfaccettature della sua figura di artista e intellettuale engagé, tenendo conto di studi ed esposizioni recenti che hanno gettato nuova luce su questo protagonista del Novecento.
Nella convinzione che la personalità di Levi possa essere efficacemente indagata solo considerandone le diverse componenti nel loro insieme, si è scelto un approccio scientifico fondato sul confronto e l’intreccio fra più prospettive d’analisi, coinvolgendo studiosi di vari campi disciplinari, dalla storia dell’arte alla letteratura, dall’antropologia alla filosofia, dalla storia politica all’economia, per generare una discussione a più voci che possa aprire nuove e originali vie interpretative. Si ragionerà dunque, in una prospettiva transdisciplinare e interdisciplinare, sugli aspetti artistici, storici, filosofici e socio-antropologici chiamati in gioco dall’analisi del Levi pittore, critico e teorico
dell’arte, scrittore e uomo politico; sui rapporti che strinse con il mondo dell’arte e della cultura; sulla sua influenza storica e sull’eredità che la sua produzione artistica e la sua azione sociale hanno lasciato al nostro tempo. Si affronterà anche il tema del rapporto instaurato
da Carlo Levi, dal confino in poi, con la Basilicata e la città di Matera, sotto il profilo sia artistico che politico-culturale, e il tema, ancora oggi attuale, dello “Stato delle autonomie” per Levi e oltre Levi. Si rifletterà, infine, sull’opportunità della costruzione di una rete di luoghi e istituzioni collegati all’intellettuale torinese, al fine di testimoniare oggi la sua straordinaria vicenda, partendo dai territori che lui ha percorso, vissuto, raccontato, dipinto.

ALLEGATI
Centoventi anni dopo. Memoria e attualità di Carlo Levi

   

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida agli enti di ricerca e promozione culturale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL’UNIVERSITÀ"
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il suo 5x1000.