Presentazione del volume di E.M. Lavorano - M. Cavallo :

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

Approfondimenti ANIMI

Ricerche, Riflessioni e Notizie
Eventi e Iniziative
Centenario Leopoldo Franchetti
Centenario Sidney Sonnino

EVENTO del 06 Novembre 2022

Presentazione del volume di E.M. Lavorano - M. Cavallo :

Presentazione del volume di E.M. Lavorano - M. Cavallo: "Aspetti dell’evoluzione del sistema concordatario in Italia. Dal Concordato di Terracina all’Accordo del 13 febbraio 2019, Cacucci Editore, 2021

Lunedì 7 novembre 2022, alle ore 16.00, presso l’Istituto Luigi Sturzo (Via delle Coppelle, 35 - Roma), il presidente dell’ANIMI, prof. Giampaolo D’Andrea, interverrà alla presentazione del volume di E.M. Lavorano - M. Cavallo: "Aspetti dell’evoluzione del sistema concordatario in Italia. Dal Concordato di Terracina all’Accordo del 13 febbraio 2019, Cacucci Editore, 2021

Il presente volume raccoglie tre saggi attinenti alla storia delle relazioni tra lo Stato e la Chiesa Cattolica. Comprende un arco cronologico che va dal XIX secolo agli albori del XXI, dalla Restaurazione ai giorni nostri, senza trascurare il lungo periodo della revisione del Concordato del 1929. Abbracciando il periodo successivo alla “breccia di Porta Pia”, l’analisi giunge alle soglie del secondo decennio del nostro secolo e prende, dunque, in esame l’Accordo stipulato tra la Santa Sede e lo Stato italiano il 13 febbraio 2019.

ALLEGATI
Aspetti dell’evoluzione del sistema concordatario in Italia. Dal Concordato di Terracina all’Accordo del 13 febbraio 2019

   

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida agli enti di ricerca e promozione culturale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL’UNIVERSITÀ"
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il suo 5x1000.