Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’

Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia

Approfondimenti ANIMI

Ricerche, Riflessioni e Notizie
Eventi e Iniziative
Centenario Leopoldo Franchetti

Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’

Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’

Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’Comitato nazionale per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis

Il 26 e il 27 settembre 2017, a Torino, si svolgerà il Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’

Programma



MARTEDÌ 26 SETTEMBRE

Palazzo del Rettorato, Via Verdi 8 - Sala Principi d’Acaja

ore 9,30

Presiede Arnaldo Di Benedetto (Università di Torino)

Alessandro Vitale Brovarone (Università di Torino)
Il saluto del Dipartimento di Studi Umanistici.

Maria Grazia Grippo (Consiglio Comunale Città di Torino)
Il saluto della Città.


Toni Iermano (Università di Cassino e del Lazio meridionale)
«Additava le stelle». Francesco De Sanctis pensatore politico.

Gerardo Bianco (Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia)
De Sanctis a Torino: le Lezioni dantesche.

ore 11,45

Gian Mario Anselmi (Università di Bologna)
De Sanctis oggi più che mai: considerazioni sullo stato della critica letteraria.

Giorgio Patrizi (Università del Molise)
De Sanctis formalista e militante: un modello per il nuovo millennio.

ore 15,00

Presiede Toni Iermano (Università di Cassino e del Lazio meridionale)

Chiara Tavella (Università di Torino)
De Sanctis e “Le speranze d’Italia” tra Balbo e Gioberti.

Nunzia D’Antuono (Università Cassino e del Lazio meridionale)
Il giovane Francesco Torraca tra Luigi Settembrini e Francesco De Sanctis.

ore 17,00

Roberto Cicala (Università Cattolica di Milano)
«La rappresentazione coerente e drammatica di una letteratura viva»: la storia di De Sanctis nella riflessione di Carlo Dionisotti.

Clara Allasia (Università di Torino)
Pagine desanctisiane nella città di Gramsci.

Davide Dalmas (Università di Torino)
Il servizio della critica: Franco Fortini.

MERCOLEDÌ 27 SETTEMBRE

Palazzo della Regione, Via Alfieri 15 - Sala Viglione

ore 9,30

Presiede Donato Pirovano (Università di Torino)

Saluto di Mauro Laus (Presidente del Consiglio regionale del Piemonte)

Maria Grazia Grippo (Consiglio Comunale Città di Torino)
Memorie di un viaggio elettorale duecento anni dopo.

Gerardo Bianco (Presidente) - Toni Iermano (Presidente del Comitato scientifico)

L’attività del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis.

Scrittori e critici - Gino Ruozzi (Università di Bologna) intervista Lorenzo Mondo

ore 11,30

Laura Nay (Università di Torino)
«Lo scarno di Alfieri», il «rettorico» di Foscolo, il «moderno» di Manzoni: esempi di militanza letteraria secondo De Sanctis.

Francesco Sberlati (Università di Bologna)
Perplessità in accezione soggettiva. Olindo Guerrini e il magistero di De Sanctis.

Enzo Neppi (Université Grenoble Alpes)
Militanza letteraria e critica europea prima di De Sanctis.

MEDIA GALLERY

Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’

ALLEGATI
Convegno internazionale: ’’La militanza della critica da Francesco De Sanctis alla contemporaneità’’

   

Sostienici con il tuo 5x1000

Sostieni l'ANIMI con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta che lo Stato affida agli enti di ricerca e promozione culturale - ma aiuterai noi a finanziare progetti tesi a favorire gli studi sul meridionalismo connessi all'integrazione del Mezzogiorno d'Italia nel contesto politico, economico e culturale.

Come fare? È davvero semplice...

• Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico
• Firma nel riquadro "FINANZIAMENTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL’UNIVERSITÀ"
• Indica il codice fiscale della fondazione: 80113270583
• Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il suo 5x1000.